Covid, la Russia taglia del 50% il costo dello Sputnik

Giovedì 25 Febbraio 2021
Covid, la Russia taglia del 50% il costo dello Sputnik

La Russia ha tagliato il costo dello Sputnik V del 50 per cento, a 866 rubli a dose (circa 9,5 euro). Il governo, in una nota, ha spiegato che il vaccino contro il Covid-19 rientra nella categoria dei farmaci essenziali, e quindi il prezzo doveva necessariamente essere regolato dallo stato.

«La riduzione dei costi è stata resa possibile grazie allo sviluppo e all'ottimizzazione della produzione industriale del vaccino», ha dichiarato il ministro del Commercio Denis Manturov, aggiungendo, tuttavia, che il nuovo prezzo si applicherà solo al programma di immunizzazione in Russia.

Ultimo aggiornamento: 17:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA