Inchiesta Pegaso, l'ira di Fimmanò: «Io, perquisito in pigiama e scalzo»

Venerdì 26 Febbraio 2021 di Valentino Di Giacomo
Inchiesta Pegaso, l'ira di Fimmanò: «Io, perquisito in pigiama e scalzo»

«Sono stato perquisito in pigiama e a piedi scalzi». Una lettera indirizzata al presidente della Corte d'Appello Giuseppe de Carolis, alla presidente del Tribunale Elisabetta Garzo e al presidente dell'Ordine degli avvocati di Napoli Antonio Tafuri. Un lungo sfogo di oltre 20 pagine, ma anche una ricostruzione in punta di diritto degli errori procedurali che ritiene di aver subìto. L'avvocato Francesco Fimmanò, coinvolto nell'inchiesta...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA